Le consociazioni nell’orto

Consociazioni utili tra gli ortaggi.

E’ possibile in una stessa aiuola o in una grande fioriera sul terrazzo, coltivare diversi tipi di ortaggi e magari anche fiori. Questo consente di avere un bell’orto dal punto di vista estetico e, se serve, di risparmiare anche spazio, ma non solo.

Coltivare insieme diversi tipi ortaggi è una tecnica conosciuta con il nome di consociazione, cioè consociare o associare ortaggi che riescono ad aiutarsi l’uno con l’altro. La pratica di associare diversi ortaggi, ha, però, delle regole ben definite, in quanto, anche tra gli ortaggi, esistono simpatie e antipatie, inspiegabili dal punto di vista razionale ed invisibili ad occhio nudo. Questi “sentimenti” che gli ortaggi riescono a provare sono su base biochimica; le secrezioni radicali e gli aromi di ogni singola pianta sono importanti perché, per esempio, alcune non tollerano proprio l’odore emanato da altre e il rischio è una crescita stentata o addirittura la morte della stessa pianta.

Altre consociazioni, invece, sono addirittura benefiche, in quanto hanno azioni preventive e curative sulle piante vicine. Questo si verifica spesso con le piante aromatiche che sarebbe sempre bene avere in orto: primo perché sono belle e buone, secondo perché aiutano gli ortaggi. E’ il caso, per esempio, della santoreggia che tiene lontano gli afidi dai fagioli nani, mentre timo, menta e salvia tengono lontano la cavolaia, la farfalla i cui bruchi sono devastanti per i cavoli.

Quando si consocia, inoltre, si deve fare attenzione ad alcune cose: prima di tutto le famiglie di appartenenza (per esempio liliacee, brassicacee, solanacee etc..) poi allo sviluppo della pianta sia vegetativo che radicale.
Per esempio tra le lattughe, che hanno radici fascicolate che si allargano in superficie, è possibile seminare i ravanelli, che hanno radici a fittone e si allungano in profondità. Così vengono interessati diversi strati di terreno nei quali crescono gli ortaggi, senza darsi fastidio l’uno con l’altro.
Le fave, consociate con le patate, famiglia delle solanacee,  le aiutano a tenere lontano la dorifora dalla patata, mentre la patata aiuta le fave comportandosi da repellente nei confronti del tonchio, un bruco che attacca la fava. Altra pianta che aiuta la patata ad eliminare la dorifora è il coriandolo, peraltro utile anche per tenere lontani gli afidi dai pomodori. L’erba cipollina, piantata vicina o nello stesso vaso (se fate l’orto urbano) con la carota, ne migliora il sapore. (piantata sotto alle rose, invece, tiene lontano gli afidi). Consociare carota e porro precoce, tiene lontano sia il verme del porro che la mosca della carota. Il coriandolo, per esempio, è un repellente nei confronti della dorifora della patata, degli afidi e dei ragnetti, quindi ottimo anche con il pomodoro. Il cerfoglio, consociato alle insalate, le protegge da afidi, lumache e formiche. Il dragoncello, invece, per il suo odore piccante,  svolge un’azione repellente nei confronti di moltissimi insetti nocivi: buona idea metterlo in orto. L’origano vicino al cavolo, tiene lontana la cavolaia. La santoreggia salva le leguminose dal tonchio del fagiolo.

Le consociazioni nell’orto, sono davvero importanti e fondamentali per avere un orto ricco, sano e gustoso.

orto - lortodiclaire

Vediamo di alcuni ortaggi e aromatiche le consociazioni utili:

SI =BUONA CONSOCIAZIONE
NO= CATTIVA CONSOCIAZIONE

AGLIO (famiglia delle Liliaceae): SI fragole - carote - rape - lamponi -  pomodori - cetrioli - NO con cavoli – fagioli – piselli – taccole

BASILICO (famiglia delle Labiateae): SI pomodoroNO ruta

BIETOLE (famiglia delle Chenopodiaceae): SI cavoli – lattughe – cipolle – ravanelli – carote

BROCCOLO (famiglia delle Brassicacea): SI pomodoro – menta – piselli – porri – sedano – spinaci – aneto – coriandoloNO fragole – aglio – cipolle

CAROTA (famiglia delle Ombrellifere): SI aglio – cipolla – porri – scalogno – ravanelli – spinaci – piselli – lattughe

CAVOLFIORE (famiglia delle Brassicaceae): SI rosmarino – salvia – aneto – barbabietola – cetroli – fragole – indivie – rabarbaro – porri – piselli – lattuga – spinaci – sedano – pomodoro - NO patata – aglio – cipolla – tutti gli altri cavoli

CAVOLINO DI BRUXELLES (famiglia delle Brassicaceae): SI rosmarino – salvia – aneto – barbabietola – cetroli – fragole – indivie – rabarbaro – porri – piselli – lattuga – spinaci – sedano – pomodoroNO patata – aglio – cipolla – tutti gli altri cavoli

CAVOLO CAPPUCCIO (famiglia delle Brassicaceae): SI più o meno con tutti - NO patata – aglio – cipolla – tutti gli altri cavoli

CERFOGLIO (famiglia delle Ombrellifere): SI insalate – ravanelli

CETROLO (famiglia Cucurbitaceae): SI prezzemolo – cavoli – cipolla – fagioli – fagilini – sedano – lattughe – piselli – finocchi - NO pomodori – ravanelli – patate

CICORIA E RADICCHIO (famiglia delle Asteraceae): SI carota – fagiolo – pomodoro – zucchina – fave – piselli

CIPOLLA e CIPOLLOTTO  (famiglia Liliaceae): SI aneto – carote – cetrioli – cicorie – fragole – lattughe – santoreggia – spinaci – pomodori - NO cavoli – fagioli – spinaci – fave

CORIANDOLO (famiglia  delle Ombrellifere): SI cavoli – cetrioli – barbabietole – patate – pomodori

DRAGONCELLO (famiglia delle Asteraceae): SI con tutte le piante

ERBA CIPOLLINA (famiglia delle Liliaceae): SI carota fragole - NO piselli – fagioli

FAGIOLO E FAGIOLINI (famiglia delle Leguminose): SI fragole – pomodori – cetroli – cavoli – lattuga – sedano - NO aglio – cipolle – piselli – finocchi – piselli – porri

FAVA (famiglia delle Leguminose): SI lattuga – fagiolo – patata – aneto – rape

FINOCCHIO (famiglia delle Apiaceae): SI porri – piselli – lattuga – cetriolo – cicoria – indivia –  salvia -  NO fagioli – pomodori – cavoli – aneto

FRAGOLA (famiglia delle Rosaceae): SI aglio – cipolla – porro – ravanello – fagiolini – fagioli – lattuga – spinacio - NO cavoli – finocchio

INDIVIA (famiglia delle Asteracea): SI fagioli rampicanti – porri – cicoria – pomodoro

LATTUGA (famiglia delle Asteraceae): SI aneto – asparagi – carote – cavoli – cerfoglio – cetrioli – cipolle – fagioli – fragole – menta – piselli – pomodori – ravanelli – spinaci - NO prezzemolo – sedano

MAGGIORANA (famiglia delle Lamiaceae): SI cipolle. Va d’accordo con tutti gli ortaggi e ne migliora il profumo.

MELANZANA (famiglia delle Solanaceae): Si cavoli – fagioli – lattughe – finocchi – ravanelli - NO patate – peperoni – pomodori

MELISSA (famiglia delle Lamiaceae): Si pomodori ne migliora il gusto

MENTA (famiglia delle Lamiaceae): SI cavoli – lattuga – carote – pomodoriNO camomilla

NEPETELLA (famiglia delle Lamiaceae): SI lattuga – cavolo – carote – pomodori

ORIGANO (famiglia delle Lamiaceae): SI cavoli

PATATA (famiglia delle Solanaceae): SI fave – spinaci – aglio – cavoli – NO solanacee – sedano – pomodori – zucche

PEPERONE (famiglia delle Solanaceae): SI lattuga – cavoli – cetrioli – finocchi – piselli – porri – prezzemolo – cicorie - NO pomodori - fagioli – melanzane – patate

PISELLO (famiglia delle Leguminose): SI carote – zucchine – sedano – lattuga – aneto – ravanelli – zucchine – finocchi – cavoli -  NO cipolle – aglio – prezzemolo – patate – pomodori – porri

POMODORO (famiglia delle Solanaceae): SI lattuga – porro – cavolo – aglio – mais- basilico – prezzemolo – carote – cicorie – spinaci – ravanelliNO finocchi – cetriolo – piselli – solanacee

PORRO (famiglia delle Liliaceae): SI carote – cavoli – fragole – indivia – cavoli rapa – lattughe – pomodori – sedano –  NO fagioli – piselli – rape rosse

PREZZEMOLO (famiglia delle Ombrellifere): SI pomodori – ravanelli – cetrioli – cipolle – peperoni - NO lattuga – carote – patate – piselli

ROSMARINO (famigli delle Lamiaceae): SI cavoli – carote – fagioli 

RAVANELLO (famiglia delle Brassicaceae): SI bietole – carote – cavoli – fagioli – lattughe – piselli – pomodori – spinaciNO cetrioli

SALVIA (famiglia delle Lamiaceae): SI cavoli – carote – fagiolini – finocchioNO cetrioli

SANTOREGGIA (famiglia delle Lamiaceae): SI legumi in genere

SEDANO (famiglia delle Apiaceae): SI ravanelli – cipolla – cavolo – pomodori – porri – cetrioli – fagioli naniNO lattughe – patate

SPINACIO (famiglia delle Chenopodiaceae) : SI cavoli – carote – ravanelli – pomodori – patate – fragole . piselli – pomodori – porri – rabarbaro – sedano

TIMO (famiglia delle Lamiaceae): SI con tutti

TOPINAMBUR (famiglia delle Asteraceae): Per la sua esuberanza va coltivato da solo

VALERIANELLA (famiglia delle Valerianaceae): SI con cipolla – cicoria – radicchietto – catalogna

VERZA (famiglia delle Brassicacea): SI aneto – lattuga – spinacio – menta – pisello – pomodoro – sedano – rosmarinoNO aglio – cipolla – finocchio

Zucchina (famiglia delle Cucurbitaceae): SI insalate – ravanelli – spinaci

orto a quadretti - lortodiclaire

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento