Formiche

Formiche: amiche o nemiche?

Questo dilemma mi arrovella la testa tutte le volte che vado in orto e le vedo camminare indisturbate, intente nei loro lavori. Guardandole bene, mi domando pure se per caso ho degli afidi da qualche parte e allora comincio a guardare da vicino tutte le piante a partire dalle rose…impresa non facile visto che ne avrò circa 7o piante.

Innanzitutto le formiche appartengono all’ordine degli Imenotteri e vivono in colonie. Sono attratte da molti alimenti ma in particolare dalle sostanze zuccherine di cui sono ghiottissime.

Diciamo che l’orticoltore biologico ed ecologico dovrebbe in qualche modo amarle, visto che attaccano i bruchi sugli alberi, favoriscono con le loro scorribande sui fusti e sulle foglie degli ortaggi il processo di impollinazione e con le loro gallerie arieggiano il terreno, ma purtroppo sono foriere di cattive notizie, in quanto appunto, tante formiche uguale certamente presenza di afidi, visto che si nutrono della melassa che gli afidi secernono dalle piante.

In più questi piccoli esseri neri, a volte ci rubano pure i semi che piantiamo o rosicchiano le piantine appena nate.

E allora come eliminarle?

  • Collocare alla base delle piante o degli alberi cotone imbevuto di sostanze appiccicose
  • Se si trova il formicaio bagnarlo con acqua e sapone
  • Utilizzare succo di limone (ne sono disgustate!)
  • Catturarle con il miele
  • Imbiancare la base degli alberi con la calce
  • Seminare nell’orto o intorno ad esso alcune piante che le formiche non amano come menta, calendula, timo, maggiorana, tanaceto.
  • Spargere nell’orto chiodi di garofano o cannella

Se avete altri rimedi fatemi sapere!

Tag:
Categories: Blog, Lavori nell'Orto

Lascia un Commento